Corso di Erboristeria
ed Alimentazione Naturale a Treviso

Presso Sala Museo Etnografico Casa Piavone – Parco dello Storga - Treviso
Il Corso inizia  venerdì 25 gennaio 2013  

Corso in otto Lezioni

Il corso si svolge in otto lezioni di cui sette teoriche che verranno spiegate ed illustrate alla lavagna con l’ausilio di circa 150 – 200 diapositive.

Le prime 4 lezioni sono di Base e forniscono gli strumenti fondamentali per poter poi intervenire sulle varie patologie e sulla nostra salute.
Le restanti tre lezioni affronteranno le più importanti patologie, spiegandone la causa e come intervenire per curarle e prevenirle.

L’ultima lezione, l’ottava, sarà una visita guidata al Giardino alpino del Cansiglio dove illustreremo le piante officinali trattate nelle lezioni e quelle delle Prealpi Venete.
In questa giornata di studio potranno partecipare amici e parenti in modo tale da trasformare questa lezione in un’occasione per tutta la famiglia.

Durante le lezioni non occorre prendere appunti perché il giorno seguente
invieremo in formato pdf la trascrizione completa e fedele della lezione alla quale di volta in volta allegheremo materiale e tabelle d’approfondimento.

Durante questo percorso didattico-culturale ci saranno momenti d’approfondimento che affronteranno la cultura e la tradizione, in modo tale da dare la più ampia visione d’insieme di cosa significa salute, medicina naturale ed erboristeria.






Per l’iscrizionI telefonare al 366 45 95 970 - 0439788443
o inviare e-mail: armonia.salute@fastwebnet.it

nome, cognome e recapito telefonico. 
All’inizio della prima lezione si completerà l’iscrizione con il pagamento della quota alla nostra associazione.



La partecipazione al corso sarà l’occasione anche di rimanere costantemente aggiornati tramite e-mail sulle nostre iniziative, escursioni didattiche, visite guidate ai giardini botanici ed alpini,  corsi e novità ed avere un aggiornamento più volte al mese attraverso il materiale ed articoli pubblicati nei nostri  blog  dove troverai anche foto visita giardini e programma completo corso

PROGRAMMA CORSO IN OTTO LEZIONI A TREVISO




Sala Museo Etnografico – Parco dello Storga - Treviso



25 gennaio ore 20,30

L’uomo e il suo ambiente – La Storia dell’erboristeria e la nascita della Medicina

Naturale: La medicina termica - Idroterapia – Elioterapia – Spugnature - I cataplasmi.
Approfondimento: “ I simboli ed i Numeri”



08 febbraio ore 20,30  

La Nuova dietetica: Le basi per una Alimentazione Naturale Gli Alimenti, la Dieta naturale e le Combinazioni Alimentari


22 febbraio ore 20,30

Le predisposizioni o terreni famigliari:

Le Diatesi – Oligoelementi – Minerali - Vitamine

Approfondimento: “ Le Piante Magiche”



08 marzo ore 20,30

Galenica: Tisane - decotti - tinture madre – gemmoderivati – oli essenziali



22 marzo ore 20,30

Affezioni apparato respiratorio - Affezioni apparato digerenteed epatobiliare – Il colesterolo cause e soluzioni

Approfondimento: Le Piante della Morte


05 aprile  ore 20,30 

Affezioni apparato cardiovascolare: Il cuore, la circolazione,

ipertensione, l’ictus e l’infarto - Affezioni apparato Linfatico –  Cellulite



19 aprile ore 20,30

Disturbi del Sistema Nervoso: Ansia, insonnia e la depressione.

Affezioni osteoarticolari: artrite – artrosi

Menopausa – Andropausa  – Invecchiamento - Osteoporosi

Approfondimento: Hortus semplicium ed  i giardini Alpini



Ottava Lezione  dalla Teoria alla Pratica

Visita guidata alla scoperta delle piante officinali delle Prealpi  Trevigiane  presso il Giardino Alpino del Cansiglio



Docente: Vittorio Alberti Erborista Naturtopata, Fitopreparatore, guida botanica Giardino alpino  “G. Lorenzoni” Pian del  Cansiglio e delle Alpi Orientali del monte Faverghera (Belluno) giardino Botanico e dei semplici di Brentonico (TN)


ottava lezione: giornata di studio e visita guidata al giardino Alpino 
G. Lorenzoni del Cansiglio



Il giardino botanico del Cansiglio, è stato creato nel 1972 ed è una “raccolta” di piante tipiche della zona Alpina e sub Alpina suddivise a secondo degli ambienti presenti tipici delle prealpi bellunesi-trevigiane. (di lato: Lezione sulle piante della torbiera acida)
Nel giardino botanico sono raccolte oltre 700 specie di piante presenti in modo particolare nell'area del Cansiglio e Col Nudo-Cavallo, suddivise per ambienti come la pecceta, gli ambienti umidi, la lama (stagno), le torbiere…in un percorso educativo e botanico d’estrema rilevanza, dove le zone “naturali” sono completate da singole aiuole trasformate in veri e propri habitat perfetti per lo studio delle piante direttamente nei luoghi in cui vivono.
Il Giardino è ubicato in una posizione centrale dell’Altopiano del Cansiglio, occupa un’area calcarea di circa 3 ha a poco più
di 1000 m di quota e le aiuole si dislocano su diversi livelli, separate da prati ed alberi. La moderna rappresentazione in aiuole-habitat permette ai visitatori di conoscere ed apprezzare ambienti che ormai si stanno facendo rari e in alcune zone sono del tutto scomparsi. Dal tempo della sua istituzione, l’area è stata ampliata grazie all’annessione di un’interessante zona carsica con doline e un piccolo inghiottitoio naturale (Boral del Giaz), alla creazione di uno stagno o Lama, che rappresenta un caratteristico luogo umido del Cansiglio con le relative specie igrofile ed acquatiche e al completamento della rete di sentieri che collegano le varie parti.
L’importanza di questo giardino non è solamente botanica, ma risiede nella sua struttura intesa come spazio “culturale”, estremamente adatto per potersi avvicinare e conoscere le piante spontanee e officinali, difatti durante il periodo di apertura (da metà giugno a fine settembre) la nostra associazione è presente con sei domeniche di studio.(sotto le aiuole delle piante officinali e velenose)
In questi ultimi  anni abbiamo portato circa 3.000 persone al giardino del Cansiglio, persone che precedentemente avevano partecipato ai nostri corsi di erboristeria, difatti l’ultima lezione di ogni corso è tenuta proprio in questo giardino, in modo tale da far conoscere direttamente le piante officinali, dopo averle dettagliatamente studiate durante i corsi invernali, nella medesima maniera come un tempo avveniva nelle prime università di farmacia e medicina, le quali verso il 1543 hanno istituito gli “Hortus simplicium”, ossia gli orti dei “semplici (delle piante officinali), in modo tale che gli studenti potessero imparare a riconoscere ed usare le piante medicinali. In queste visite abbiamno dato la possibilità a parenti ed amici dei corsisti di partecipare, sempre gratuitamente, in modo tale che queste giornate di studio siano anche l'occasione per tutta la famiglia d'avvicinarsi alla natura ed alle bellezze delle nostre montagne.

A tutti i partecipanti, il giorno seguente, sarà inviata per e-mail la mappatura completa del giardino con le schede tecniche d’ogni pianta illustrata.
Info: CENTRO RICERCA PIANTE OFFICINALI
Vittorio Alberti, Erborista e guida botanica, tel. 0439 788443 - armonia.salute@fastwebnet.it.it



Saluti

Erboristeria Armonia
via Nazionale 74b -  Quero   BL
tel. 0439 788443 cell. 366 45 95 970

  

L’Erboristeria  Ceneda della Dottoressa Silvia Nogarol ,  Via Cosmo 7  - Vittorio Veneto (TV)

Tel e fax: 0438/941670  e-mail: info@erboristeriaceneda.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Allergia al Nichel Naturopatia Medicina Naturale

Tingere colorare i tessuti