La cena di Santa Ildegarda di Bingen


Se nell'effimero universo della conoscenza noi tutti solleveremo la lampada della ragione...troveremo indelebili insegnamenti dei "nostri maestri", i quali hanno disseminato la via... con morbidi e femmilili saperi, per comprendere la nostra madre terra sempre assetata d'acqua celeste...
Quell'acqua non più femminile che feconderà ogni cosa è stata chiamata la "rugiadosa", da Santa Ildegarda di Bingen.
Questa cena è un omaggio a questa portatrice di luce, che nel 1150 riusci a fondere l'antica cultura greco-.romana con querlla popolare e personale, d'una splendida ricercatrice la quale, forte degli insegnamenti e regole di San Benedetto ha fondato la nuova erboristeria e naturopatia europea.

La Cena "Mistica"

Venerdì 01 marzo ore 20,15 presso  il Ristorante "La Buona Stella "- Montello - Montebelluna (Tv)


Primi piatti

Prologo:
questa cena sarà un breve viaggio tra la vita e gli insegnamenti di Santa Ildegarda ed la ricca cucina del 1.100, dove già nuovi mutamenti gastronomici facevano i
primi passi... il tutto grazie alla maestria, passione e cuore di Marco Boscarato.. il nostro cuoco dell'anima

MENU'

Antipasto
Inpevar  d’ortaggi  con salsa al miele e pane di segale (vedi note)

Vellutata di farro (Triticum dicoccum)  con carote e lenticchie di montagna
Grano saraceno  spadellato con Brassica oleracea (cavolo  nero) e vedure d'inverno
 
Secondi piatti
d’uova e erbe dell’ Hortus simplicium, gratinate con cacio
Formaggio meditato  in olio e Thymus vulgaris, laurus nobilis e Juniperus communis  (timo, alloro e ginepro)
sposato con on  polenta di miglio al profumo di salvia

Letizia del Palato
Pane dolce lievitato, con crema di mandorle e marmellata di frutti di vitis
vinifera (uva)


Prezzo 28,00 €  Acqua e Vini compresi



Note e spiegazione del menù




Antipasto: inpevar 

deriva dall’antico uso di mescolare l’olio con sale e pepe, in centro Italia veniva chiamato cassimperio ed in romagna cassinpeva, che etimologicamente è la fusione di cazzo (eretto) in pevar (pepe) per l’ovvio effetto afrodisicaco di questa mistura, usata per isaporire le verdure crude.... questo piatto sarà servito con una salsa  al miele in pane di segale, visto l'origine germanica di Santa Ildegarda 
 
Primi piatti
Farro:  per  Santa Ildegarda il farro era il signiore di tutti i cereli.
Grano Saraceno: è un legume, usato fino dall'antichita sia nelle alpi sia in tutto in nord  Europa

Secondi Piatti
Uova: Dopo il mille si usava pochissimo la carne e quella raramente d'uso  era ovina, caprina e da animali da cortile, dove le uova erano d'importanza fondamentale sia come alimento sia per il baratto.
Formaggio: poco in uso, entra proprio grazie ai monaci ed ai monasteri nel pasto quotidiano, la macerazione in olio ne era un uso di conservazione.
Polenta di miglio: ovviamente non esisteva la polenta di mais,  che arriverà dalle americhe, quindi in tutta l'antichità sia la polenta taragna (di grano saraceno) sia la polenta di miglio erano d'uso comune.

Letizia del palato: anche ciò che noi consideriamo dolce sono un'invenzione recente, quindi nell'antichità si usavano dei pani dolci, che noi arricchiremo con l'uso antico della salsa di mandorle e marmellato d'uva.

Il Bere: 
Nel mille non si beveva acqua... ma vino, birra prodotta in casa dalla difficile conservazione e per i più poveri acqua ed aceto... il tutto per non usare l'acqua, già allora molto inquinata e per prevenire le epidemie. 

Serata

La serata sarà aperta da Vittorio Alberti, naturopata dell'Erboristeria Armonia di Quero, che illustrerà l'importanza di Santa Ildegarda nell'Erboristeria moderna.

Pausa d'ascolto e convivialità tra il primi piatti ed i secondi piatti

la Dottoressa Silvia Nogarol dell'Erboristeria Ceneda di Vittorio Veneto, leggerà alcuni brani, tratti dal libro di Santas Ildegarda "Cause e cure delle infermità" dove il vostro stupore sarà grande... nel comprendere la modernità del messaggio terapeutico di Santas Ildegasrda di Bingen.

info e prenotazioni a 

La Casa dellas Buona Stella - Montebelluna
Via Brigata Campania 47 (Presa XIX)

Tel 0423 600270 

329 9030999 

Vedi mappa per raggiungere la Buona Stella 

http://erboristeriaarmonia.blogspot.it/p/casa-la-buona-stella.html 


 in collaborazione 
con il Centro Ricerca Piante Officinali

Erboristeria di Ceneda della Dott.ssa Silvia Nogarol - Vittorio Veneto Tv

Erboristeria Armonia di Vittorio Alberti - Quero BL 

e l'arte sublime di Marco Boscarato della Casa della Buona Stella 

Commenti

Post popolari in questo blog

Allergia al Nichel Naturopatia Medicina Naturale

Tingere colorare i tessuti