Visita Giardino Alpino del Cansiglio

Domenica 25 luglio 2010 ore 15,00 

Visita guidata presso il Giardino Alpino di Pian del Cansiglio

La Visita è organizzata dalla nostra Associazione con la presenza di Vittorio Alberti Erborista e Fitopreparatore dell'erboristeria Armonia di Quero (BL).
.
Giardino Botanico Alpino del Cansiglio



In questo luogo sono raccolte oltre 700 specie di piante presenti nell'area del Cansiglio e Col Nudo-Cavallo, offrendo la possibilità ai visitatori di osservarne le caratteristiche, conoscerne la distribuzione ambientale e di goderne la bellezza. Si possono ammirare, per esempio, le specie vegatali presenti intorno alle "lame": erifori, sfagni, viole palustri, la carnivora Drosera rotundifolia; un campionario di flora alpina: genziane, soldanelle, primule, campanule, stelle alpine. E non mancano nemmeno le rarità: crescono qui specie diffuse principalmente nell'Europa orientale come Cardamine trifoglia e Doronicum orientale All'intento educativo ed estetico si affiancano quello scientifico e conservativo: è possibile infatti studiare i molteplici aspetti della flora nelle complesse relazioni ecologiche e al contempo creare un luogo di raccolta di specie rare e autoctone.

La trasformazione delle aiuole in veri e propri habitat, presentati tutti come insiemi naturali, fornisce un piacevole sviluppo paesaggistico al Giardino ed ha permesso un notevole aumento del numero delle specie. Nel corso degli anni infatti si è passati dalla presenza di 58 specie nel 1978, alle quasi 700 attuali. La prospettiva sarà quella di avvicinarsi il più possibile alle circa 1500 specie presenti nel massiccio.


Dal punto di vista erboristico le specie sono numerosissime come: ribes nigrum, vacciniun vitis i., viburno lantana, bardana selvatica (arctium nemorosum),  rubus idaeus, carlina acaulis, atropa belladonna, peonia officinalis, pino mugo, tilia cordata, arnica montana, aconitum napellus, hieracium pilosella, polmonaria officinalis, quercus pubescens, gentiana lutea, satureja montana, veratrum nigra ed alba, taxus bacata, digitaal,e grandifolia, fagus silvana, allium victorialis, drosera rutindifolia (nella zona della torbiera acida), salix serpyllifolia, crataegus monogyma, pinus silvestris, echinacea purpurea (esperimento di adattasbilità nuove specie) verbascumk thapsus ecc. 


Il Giardino Botanico Alpino del Cansiglio è stato istituito nel 1972 su ideazione del prof. Giovanni Giorgio Lorenzoni, docente all’Università di Padova e del dott. Giovanni Zanardo, ispettore dell’allora Azienda Statale per le Foreste Demaniali (A.S.F.D.), che ne avviò la realizzazione. Il Giardino è stato dedicato alla memoria del prof. Lorenzoni nel 1994 ed è stato ufficialmente inaugurato nel 1995, in occasione del 450° anniversario dell’Orto Botanico padovano.Tale manifestazione ha dato ufficialità ad una struttura che rappresenta una realtà molto importante per la zona, non solo per la sua bellezza e funzionalità ma perché permette di osservare e conoscere un elevato numero di specie vegetali e di habitat spazialmente lontani tra loro anche parecchi chilometri. Nel Giardino si è voluto infatti accogliere la flora e la vegetazione del massiccio Cansiglio

per ulteriori info: Vittorio Alberti tel. 0439 788443 e-mail: armonia.salute@tiscali.it

Commenti

Post popolari in questo blog

Allergia al Nichel Naturopatia Medicina Naturale

Tingere colorare i tessuti