ALOE IPERICO BACCHE DI GOJI CAFFE' VERDE FUNGO GANODERMA LUCIDUM



Nuovi prodotti e piante miracolose



Sollecitati da numerose e-mail di amici e d'allievi abbiamo deciso di fare un po' di chiarezza per evitare ulteriori speculazioni a scapito di tutti noi consumatori.
Chiaramente il discorso richiederebbe ore di dibattito franco ed onesto...ma per ora accontentiamoci di questa occasione. "La redazione".

Forse qualcuno afferma che è nell'animo umano la caduta di quell'insieme di regole fondamentali chiamate etica...com'è nel cuore di troppi la volontà d'arricchirsi vendendo speranze o illusioni.... anche a chi "sacro" ed intoccabile è ammalato o ha un caro colpito dal tumore o da malattie inguaribili.


Chi non darebbe la propria vita per salvare l'amato o l'amata?

Chi lavora, come il nostro Centro Ricerca da più di trent'anni, ha visto innumerevoli mode che hanno offeso, ingannato ed allontanato dalla verità scientifica le persone.


Il fattore veramente grave è che questo stile di lavoro atto a vendere per vendere, senza tenere conto delle persone,  danneggia in modo gravissimo le persone stesse che in buona fede si affidano a prodotti miracolosi ed ovviamente la professione di noi NHaturopati ed erboristiche lavoriamo prima di tutto con l'etica come strumento dell'intelletto umano irrinunciabile.

Elenchiamo un po' di prodotti cdi moda degli ultimi anni:

Ipericum perforatum

Bellissima pianta officinale diffusa nel nord Italia, fino ad un'altezza di 1000 - 1200 mt., dopo quell'altitudine mediamente si trova l'ipericum maculato, simile per attività farmacologica.
Grazie alla sua azione riepitelizzante è da millenni usato contro le scottature e le lesioni della pelle.


 


Da millenni...dicono?
Bè... diciamo che fino agli anni 50 la maggior parte delle popolazioni del nord Italia non usavano mai l'olio e non lo acquistavano perchè troppo poveri...quindi????

L'iperico è utile anche in tutte le infiammazioni alle mucose dell'apparato digerente.
Venduto in quantità industriali contro la depressioni...con dei risultati tanto deludenti quanto ovvi visto che il principio fondamentale di ogni cura è la conoscenza perfetta e profonda
dell'attività del sistema ortosimpatico e in che modo può essere disattivato.

Effetti collaterali: 
spreco di soldi
ritardo dell'intervento con una cura appropriata;
sfruttamento della credulità popolare;
interazioni gravi con farmaci salvavita.

NB:
Utile invece in oleolita e crema per ferite, scottature, dematiti (in sinergia con oli essenziali).
Utile in macerato idroalcoliuco per coliti e gastriti o come piante sinergica ma non primaria in squilibri al sistema  nervoso vegetativo.

Aloe Vera
Venduta come una panacea e drammaticamente su consiglio di un "prete"  frullata a livello casalingo da migliaia di persone.
Effetti drammatici perchè con la frullatura si estrae dalla parte verde della foglie l'aloina, potentissimo purgativo antrachinonico.
La legge prevede che ci debba essere meno di una parte per milione di aloina.
 

Effetti: utile il succo per caduta o leggera spemitura in tutte le forme d'infiammazione del primo tratto dell'apparato digerente o del secondo tratto (coliti) quando l'origine è identificabile in un'iper acidità gastrica.
Immunostimolante?  Forse da non paragonare con altre piante realmente immunostimolanti come l'Echinacea, la Tabebuia ed l'Uncaria.
Effetti collaterali: 
spreco di soldi;
danni alle mucose dell'apparato digerente;
ritardo dell'intervento con una cura appropriata;
sfruttamento della credulità popolare.
 
PS: controllate il succo della vostra Aloe che state assumendo: quanti mg/litro di mucopolisaccaridi contiene?
 

Bacche di Goji

La follia dell'estate 2013... è stata la vendita delle bacche di Goji...anche da parte di negozi di alimentazione naturale ma... visto che ornai questi negozi non esistono più in Italia ma solo catene di "venditori" di prodotti biologici questo era da aspettarselo...non vi pare?
Sicuramente un bel frutto...utile altrettanto ma visto che noi siamo intelligenti...

Prima di tutto usiamo gli occhi collegati a quelle strane cellule grigie che dovrebbero riempire la nostra testa.

Bacche do Goji sono di colore rosso che significa che contengono caroteni, che il nostro organismo trasformerà in vitamina A.

Al gusto le Bacche di Goji sono acide pertanto ne possiamo dedurre che contengono Vitamina C e Bioflavonoidi.

Ma quanta vitamina C contengono appena raccolti dalla pianta?   Circa 148 mg. per ogni 100 cc.

Molto??? Poco? Chi lo decide?


Poviamo a controllare le bacche del miracoloso Goji con altri cibi ricchi di Vit. C.


Alimenti
 Acido ascorbico 100 cc.
1677.6
mg
1600
mg
566.7
mg
Ribes
 200
mg
Peperoni gialli
183,5
mg
183
mg
160.1
mg
Bacche di Goji
148
mg


Guardimo un sito divertente che ci racconta un sacco di belle 
cose tanto banali e forvianti dalla verità.

Vedi il Super Frutto: Dal sitro: http://www.superfrutto.com/proprieta-del-goji/le-proprieta-delle-bacche-di-goji/


Le proprietà del Goji Secondo le riviste scientifiche le bacche di Goji, insieme ad una corretta alimentazione, uno stile di vita sano ed attività fisica (notare le parole in blù, tutto questo vale per ogni frutto o alimento), possono apportare numerosi benefici tra i quali:

  1. avere effetti antiossidanti
  2. aumentare i livelli di energia, ridurre il senso di fatica, migliorare la ripresa dopo uno sforzo, aumentare il benessere psicologico
  3. avere proprietà antinfiammatorie
  4. stimolare il sistema immunitario
  5. migliorare la funzionalità intestinale
  6. migliorare il sonno
  7. migliorare la memoria
  8. agire contro le allergie
  9. regolarizzare i livelli del zucchero nel sangue
  10. stimolare il metabolismo
  11. ridurre i livelli di colesterolo ematico
  12. avere effetti benefici sulla vista
  13. proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV
  14. avere azione preventiva nella degenerazione cellulare.


Ma tutti questi benefici può farli qualsiasi alimento vegetale…ovviamente dipende dalle quantità... ma i "venditori" non mettono mai le quantità in mg. e non fanno mai comparazione con altri studi.


Sempre dal sito citato


Le bacche di Goji contengono vitamine, sali minerali, antiossidanti, carotenoidi, flavonoidi e polisaccaridi.

Questa è la spiegazione della ditta…. 
Ma queste caratteristiche sono comuni a tutta la frutta e la verdura.

I Polisaccaridi: e via la spiegazione…. come tutta la frutta

Contro i radicali liberi: e via la spiegazione….  come tutta la frutta.

Gli antiossidanti: e via la spiegazione….  come tutta la frutta

I carotenoidi: e via la spiegazione…. come tutta la frutta di colore giallo – rosso - arancio.

Le vitamine: e via la spiegazione…. come tutta la frutta.

La Vitamina C: e via la spiegazione…. come tutta la frutta acida.

I Flavonoidi: e via la spiegazione…. come tutta la frutta acida e semiacida.

I sali minerali: e via la spiegazione…. come tutta la frutta.


Conclusione:

un ottimo frutto acido… come tutti i frutti acidi.

Effetti collaterali: 
spreco di soldi;
ritardo dell'intervento con una cura appropriata;
sfruttamento della credulità popolare.

Caffè verde meraviglioso dimagrante

Dai...non avete capito? Ci stanno prendendo....

Per nostra fortuna siamo esseri ragionanti e sappiamo che non esistono i dimagranti.

Ma il caffè verde quali strani e sconosciuti principi attivi nasconderà?




Ma cosa volete che nasconda un caffè? 
Caffeina la quale attivando il sistema ortosimpatico fa produrre  andrenalina & C. che vi farà...forse perdere un etto e due ma con l'effetto collaterale di rendervi intrattabili, nervosi, ansiosi ecc. ecc.



La caffeina viene metabolizzata a livello epatico e convertita in metilxantine (presenti anche nel cioccolato e nel te). Queste molecole svolgono un’azione lipolitica provocando la liberazione di grassi che dal fegato si riversano nel circolo ematico rendendosi disponibili, come substrato energetico, per l’attività muscolare (se non si pratica alcuna attività però gli stessi grassi torneranno a depositarsi nel fegato)... ma la domanda logica deve essere: quanto di questo principio attivo si dovrà assumere per ottenere i risultati sperati?

Un’altra sostanza contenuta in grande quantità nei chicchi di caffè verde è il già citato acido Clorogenico che svolge una importante azione sul metabolismo degli zuccheri non solo a livello epatico, limitando la trasformazione del glicogeno (molecola di deposito) in glucosio, ma anche a livello intestinale, riducendo l’assorbimento degli zuccheri contenuti negli alimenti ingeriti. Ha quindi un effetto ipoglicemizzante (capace di limitare la glicemia)...ma la domanda logica deve essere: quanto di questo principio attivo si dovrà assumere per ottenere i risultati sperati?

Il problema dei "dimagranti" o prodotti "speciali o rafforzati" che non viene mai riaffermato il vero dosaggio... il quale molte volte è talmente alto da non poter essere mai assunto.



Ci fermiamo qui, perchè parlare per un Naturopata ed erborista di dimagranti e svilente quanto per un sommelier parlare di vino in tetrapak (in veneto: vin in carton).

Effetti collaterali: 
spreco di soldi;
ritardo dell'intervento con una dieta appropriata;
ritardo nel cambiare stile di vita;
sfruttamento della credulità popolare.

Ganoderma Lucidum

Il ganoderma è un fungo legnoso e parassita di alcuni alberi, usato nella medicina  orientale e cinese.

 

Ma facciamo attenzione non è per questo motivo che qualsiasi cosa dica la medicina Cinese sia vero, visto che tale medicina orientale usa in terapia scorpioni, la bile degli orsi ecc. ecc.

Le  proprietà benefiche del Ganoderma Lucidum derivano da 150 sostanze bioattive (secondo i siti di vendita) che questo fungo contiene quali: 
acidi ganoderici (triterpeni), amminoacidi, adenosine, steroli, lipidi, alcaloidi, polisaccaridi di alto peso molecolare (come tantissimi altri calimenti), vitamine, minerali più precisamente: germanio organico, ferro, calcio, fosforo e le vitamine C,B,D incluso l’acido pantotenico, essenziale per la funzione nervosa (come tantissimi altri calimenti) .

Ma chi ha realmente studiato e confermato queste proprietà?
Quale università?
Ma poi a livello internazionale sono stati confermati i risultati?

Ciò che pare certo è l'attività adattogena del Ganoderma.... come per il Ginseng ed altre decine di piante dette "adattogene" pertanto stiamo sempre molto attenti a cosa mettiamo in bocca per non alimentarci di cose che ci potrebbero non essere  adatte a noi. 

Questo non significa che noi ci dobbiamo fermare e non fare ricerca... ma la ricerca va fatta nel rispetto sia di rigidi protocolli sia nel rispetto delle persone che fanno fatica a guadagnarsi lo stipendio e non devono sprecare i propri soldi.

NB: non è cercando un prodotto stupendo che voi coprorete i vostri errori alimentari come l'uso del latte e latticini, di zucchero, di pane e prodotti raffinati ecc.



Fondamentale: in conclusione.

Non è importante il prodotto o i principi di "una singola pianta", ma ciò che è realmente importante è fare la giusta diagnosi e per fare questa bisogna essere "nati" per essere diagnosti ed aver imparato, con umiltà, da bravi maesti ed aver incontrato per questa via d'evoluzione spirituale chiamata vita...persone illuminanti.

NB: chiediamo venia per la semplificazione ma...siamo veramente stanchi di questa società che in nome di far soldi fa disastri e stà distruggendo il nostro pianeta.


Commenti

Post popolari in questo blog

Allergia al Nichel Naturopatia Medicina Naturale

Tingere colorare i tessuti