DRENAGGIO CELEBRALE-LINFATICO 

Toppe parole si sono spese sugli integratori per la memoria o contro l’invecchiamento… e troppe volte senza alcuna base scientifica e nemmeno con risultati rilevabili. 

Il cervello è una struttura estremamente complessa e le soluzioni sono ovviamente complesse… anche perché conosciamo ancora poco il “nostro cervello” ed aiutarlo non è impossibile... ma bisogna sapere con chiarezza il nostro ruolo. 

PREVENZIONE: Se in medicina la prevenzione è tutto... se tutti noi ci preoccupiamo di “depurare” il fegato, il sangue, l’intestino ecc... perché non iniziare a parlare di “depurazione”…anzi di drenaggio del Cervello??? 
Nella foto a destra... l'immagine a sinistra come si pensava che fosse il collegamento tra sistema immunitario e cervello, a destra come si è scoperto che funziona attraverso il sistema linfatico. 

Il Cervello e sistema immunitario (il sistema linfatico in particolare) sono direttamente connessi attraverso vasi finora sconosciuti (Virginia University School of Medicine) Si pensava che una delle caratteristiche del sistema nervoso centrale era la mancanza di un classico sistema di drenaggio linfatico". Mentre dopo le ultime scoperte è stato accettato che il sistema nervoso centrale sottostia ad una costante sorveglianza del sistema immunitario, i meccanismi che governano entrata e uscita di cellule immunitarie dal sistema nervoso centrale. 
Ricordiamoci TRE presupposti: Noi siamo fati per il 68% circa di acqua, abbiamo bisogno di ossigeno ed energia. Il cervello consuma tantissima energia. Pensiamo a tutto quello che facciamo in una giornata… dove, ogni azione, ogni movimento, ma anche il solo pensare
implica un consumo di energia. Il nostro cervello ha una fonte di energia: uno zucchero + 3 atomi di fosforo chiamato Adenosina trifosfato: ATP. 
Pertanto “mediamente” il vostro cervello consuma circa 0,25 kilocalorie al minuto, ovvero il 20% dell’energia prodotta dall’intero organismo. Anche ora che state leggendo il vostro cervello consuma energia. Ovviamente la qualità dell’energia è fondamentale. 

Energia e Cibo: Usare cibi a medio e basso indice glicemico, meglio integrali, per avere un costante equilibrio energetico. Eliminare tutti i cibi raffinati, contenenti zucchero, glucosio, stevia ed edulcoranti. Bere almeno 2 litri di acqua oligominerale al giorno. Fare almeno una camminata a passo veloce, per mezzora, tutti i giorni o a giorni alterni (in ambiente sano e non inquinato). 


Aiutiamo il nostro cervello con il Drenaggio.
Il Drenaggio, è una tecnica terapeutica che ha come fine quello di indurre una lieve stimolazione degli organi emuntori permettendo o facilitando il fenomeno di eliminazione e "disintossicazione" messo in atto dall’organismo mediante l’utilizzazione di una sostanza biotica o di un Fitopreparato composto da gemmoderivati e Tinture madri atto a facilitare tale compito. 

FITOPREPARATO ACER SNC - drenante elettivo del cervello"
40 - 50 gocce in poca acqua prima dei tre pasti Fitopreparato composto da quattro estratti di gemme ad azione drenante del cervello. 
Componenti del Fitocomposto:
Alnus glutinosa gemme: indicato nelle turbe vascolari dei tronchi sovraortici a destinazione encefalica, dove migliora la circolazione cerebrale.
Gemmoterapico indicato nella sclerosi cerebrale, nelle turbe circolatorie cerebrali e della memoria, negli esiti di patologie cerebrovascolari (ictus, emorragie cerebrali, rammollimento cerebrale), nei deficit cerebrali dell’anziano, nelle cefalee vasomotorie.
Betula pubescens gemme: stimola il sistema reticoloendoteliale (RES), anche noto come sistema fagocitario mononucleare (MPS). Il compito del sistema reticolo-endoteliale è quello di eliminare sostanze estranee all'organismo e che potrebbero dunque essere dannose. Viene coinvolto nella degradazione di sostanze endogene che potrebbero determinare inquinamento ed intossicazione dei tessuti. 
Acer campestris gemme: indicato tendenza all’arteriosclerosi, tendenza alla paralisi, leggero anticoagulante. 
Castanea vesca gemme: pianta elettiva nel drenaggio linfatico compreso quello del cervello. Fondamentale nel sistema linfocitico e nell’eliminazione dei fattori patogeni e cellule degenerative. 

OLIGUM RAME ORO ARGENTO - 30 gocce sotto la lingua per un minuto, poi deglutire PRIMA dei tre pasti  
Gli oligoelementi od elementi sub-traccia svolgono un’attività catalitica, in poche parole gli oligoelementi non hanno uno scopo nutrizionale o costruttivo ma di attivare importanti enzimi nel nostro organismo, che entrano nelle reazioni chimiche fungendo da catalizzatori, accelerandone di migliaia di volte la velocità di reazione e di efficienza. Per quanto riguarda la memoria il composto di Rame oro argento combatte la stanchezza fisica-mentale, migliora l’umore ed in particolare la “limpidezza” del pensiero. 
Cattiva alimentazione, Stress, inquinamento ambientale determinano la CHELAZIONE, degli oligoelemeti nel nostro organismo cosa che comporta la cessazione totale o parziale delle attività presiedute dagli enzimi, deriverebbe infatti, il blocco di talune reazioni chimiche, causa di patologie funzionali, degenerative ed ovvia inefficienza “mentale”.


FLAVON C - 1 capsula prima dei tre pasti 
I flavonoidi (o bioflavonoidi) appartengono alle vitamine idrosolubili, diffusi nelle piante superiori e particolarmente conosciuti ed apprezzati per le loro proprietà salutistiche. Potenti antiossidanti, sono utili per garantire l'ottimale funzionamento di fegato, sistema immunitario e capillari; contribuiscono inoltre alla prevenzione di numerose patologie, come quelle cardiovascolari, infiammatorie e persino alcune forme tumorali. L'ampia varietà di azioni biologiche ascritte ai flavonoidi dipende in gran parte dalla loro capacità di bloccare il danno provocato dai radicali liberi, che si correla in maniera importante con molte patologie croniche degenerative… anche inerenti all’attività celebrale. Svolgono attività antiaggregante piastrinica prevenendo la formazioni degli emboli (ictus ed infarto). 

RAPPORTO TRA FUNZIONE DEL CERVELLO E SISTEMA NERVOSO 


MAGNESIO C.  una capsula PRIMA dei tre pasti 
Fondamentale per un cervello efficiente è la trasmissione da neurone a neurone delle informazioni tramite i neurotrasmettitori (trasmissione sinapsica) ed una buona “irrorazione” sangue-ossigeno-cervello. Pertanto è fondamentale che i fasci muscolari del collo e delle spalle siano “distesi” e non contratti… perché una loro contrazione ridurrebbe il flusso ematico e l’ossigeno al cervello, quindi inefficienza e dolori-emicranie. Composto da quattro tipi di Magnesio ad alta assimilazione. Magnesio carbonato e citrato per deacidificare il nostro organismo (prima causa della carenza di magnesio-calcio). Gluconato di
Magnesio (legato all’acido gluconico, che permette di rendere solubili i minerali in un organismo a base acqua) e un Pidolato di Magnesio con una biodisponibilità del 90% (i pidolati derivano dall’acido glutammico che è un potente neurotrasmettitore). Il tutto rafforzato da Vit. C, da bacche di rosa canina, come fissante del Magnesio e calcio e del ferro-rame (ferro catalizzatore della Dopamina) e da Vit. B6 (piridossina) da lievito la quale è fondamentale nelle variazioni dell’umore e per il Sist. Parasimpatico. La Piridossina (Vit. B6) è il precursore di numerosi neurotrasmettitori come la serotonina…. 
Il Magnesio C sarà utile: ansia, angoscia, nervosismo, insonnia, depressione, crampi muscolari, muscoli contratti, schiena rigida, nodo alla gola, pressione al cuore, aritmia cardiaca, ipertensione, dolori dello stomaco, come complemento nelle gastriti e coliti nervose, dismenorrea…

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia. 

CENTRO RICERCA PIANTE OFFICINALI VENETO - SCUOLA DI NATUROPATIA HERMETE – SOPHIA 
Vittorio Alberti Naturopata- Erboristeria Armonia – piazzetta Trento Trieste n. 16 FELTRE  <> via Nazionale n. 74 b QUERO (BL) Info: 366 4595 970 - 
Dott.ssa Silvia Nogarol Naturopata viale della Vittorio n. 79 - Vittorio Veneto 


Commenti

Post popolari in questo blog

Allergia al Nichel Naturopatia Medicina Naturale

Tingere colorare i tessuti